Incombono le elezioni ed il governo “scopre” la regia dietro gli sbarchi

Incombono le elezioni ed il governo “scopre” la regia dietro gli sbarchi Le elezioni amministrative di giugno incombono e, soprattutto, entro la primavera del 2018 si voterà per il rinnovo del Parlamento: come nel caso tedesco, urge chiudere momentaneamente “i rubinetti” dell’immigrazione per non ingrossare le fila delle destre sovraniste. L’attenzione del governo e della magistratura si è quindi improvvisamente focalizzata sui... Continua »
aprile 28, 2017

Attentato a Berlino: un memento per la Germania (a spese della Merkel)

Attentato a Berlino: un memento per la Germania (a spese della Merkel) Nelle stesse ore in cui l’ambasciatore russo Andrei Karlov era assassinato ad Ankara, a Berlino andava in onda una riedizione dell’attentato di Nizza: un camion investiva il centralissimo mercatino di Natale di Charlottenbourg, uccidendo 12 persone. Entrambi gli attentati sarebbero opera galassia dell’ISIS: tradotto in altri termini, dei servizi segreti... Continua »
dicembre 21, 2016

L’Italia dopo Trump: l’establishment attende inquieto la fine

L’Italia dopo Trump: l’establishment attende inquieto la fine   Regna lo sconcerto nell’establishment italiano dopo la vittoria di Donald Trump, ma anche una cupa rassegnazione, simile a quello di chi sente avvicinarsi la fine: chi ha indissolubilmente legato le sue fortune alla moneta unica ed all’Unione Europea, sa di avere le ore contate. Si avvicina così l’epilogo di... Continua »
novembre 11, 2016

Ondata migratoria record in Italia, mentre in Ungheria è aperta ribellione

Ondata migratoria record in Italia, mentre in Ungheria è aperta ribellione Domenica 2 ottobre la faglia che divide l’Unione Europea si è allargata: nelle stesse ore in cui una nuova ondata di sbarchi riversava verso le coste italiane 6.000 persone tra profughi e clandestini, in Ungheria gli elettori si esprimevano all’unanimità contro la ripartizione obbligatoria degli immigrati fra membri dell’Unione Europea.... Continua »
ottobre 4, 2016

Se il caos in Germania ha precedenza sulla rielezione della Merkel

Se il caos in Germania ha precedenza sulla rielezione della Merkel Angela Merkel è stata negli ultimi anni il leader indiscusso dell’Unione Europea: dalla salvaguardia dell’eurozona al coinvolgimento del FMI nell’eurocrisi, dalle sanzioni alla Russia all sostegno del TTIP, ha sempre agito secondo gli interessi atlantici ed israeliani. Anche la politica delle “porte aperte all’immigrazione”, che ha riversato un milione di persone nel... Continua »
luglio 28, 2016

La rotta mediterranea che travolgerà Renzi (e l’Italia)

La rotta mediterranea che travolgerà Renzi (e l’Italia) L’Unione Europea è lo strumento per l’attuazione di una precisa politica demografica, volta alla massiccia introduzione di immigrati così da diluire le nazionalità ed alimentare l’offerta di lavoro a basso costo. Angela Merkel è stata sempre in prima linea nell’attuare le direttive atlantiche ed imporle al resto dell’Unione: minacciata però dall’elettorato in... Continua »
giugno 1, 2016

Il diagramma di Gantt per tuffarsi negli “anni interessanti”, 2008-2016

Il diagramma di Gantt per tuffarsi negli “anni interessanti”, 2008-2016 “Viviamo in anni interessanti, scopri quanto interessanti con l’Economist” recita la campagna pubblicitaria del settimanale britannico, megafono delle oligarchie finanziarie della City: non è necessario abbonarsi alla rivista per capire che il Nuovo Ordine Mondiale, inaugurato all’indomani dell’implosione dell’URSS, sta rovinando al suolo, un pezzo dopo l’altro. Gli “anni interessanti”... Continua »
maggio 6, 2016

Merkel dimezzata: l’Unione Europea è acefala

Merkel dimezzata: l’Unione Europea è acefala “La CDU paga il prezzo della politica di Angela Merkel sui rifugiati” scrive il diffusissimo Bild-Zeitung all’indomani delle elezioni regionali tenutesi in Germania: 12 milioni di tedeschi, il 20% del corpo elettorale, sono stati chiamati alle urne per il primo appuntamento da quando la cancelliera ha inaugurato la politica delle... Continua »
marzo 15, 2016

Crisi demografica: oltre l’euro, dentro il pensiero neomaltusiano

Crisi demografica: oltre l’euro, dentro il pensiero neomaltusiano Gli indicatori demografici pubblicati dall’ISTAT sono l’ennesimo campanello d’allarme per la sempre più fragile società italiana: le nascite sono al minimo del 1861, quasi che il Paese stesse vivendo un momento più buio delle due guerre, il numero di italiani che emigra cancellandosi dall’anagrafe è in costante crescita e quello... Continua »
febbraio 24, 2016

Verso la battaglia di Berlino: Angela Merkel nel bunker

Verso la battaglia di Berlino: Angela Merkel nel bunker Aumentano poderose le spinte centrifughe che stanno disintegrando l’Unione Europea: la situazione, come in tutte le fasi che precedono il collasso di un sistema, è ogni giorno più convulsa e concitata, generando una serie di crisi che si susseguono senza soluzione di continuità, dal Portogallo alla Grecia, dall’Italia alla Svezia.... Continua »
febbraio 19, 2016

2016: un’osservazione dall’alto della tempesta

2016: un’osservazione dall’alto della tempesta   Il 2016 si preannuncia un anno movimentato: la tensione internazionale, in progressivo aumento sin dal 2011, difficilmente decrescerà ma, al contrario, toccherà lo zenit in coincidenza con l’elezione del nuovo inquilino della Casa Bianca che, imprimendo una svolta militare alla situazione mediorientale, incendierà probabilmente le polveri. L’elaborazione di qualche carta... Continua »
febbraio 4, 2016

Angela Merkel, la spia che andò e tornò dal freddo – zu verkaufen

Angela Merkel, la spia che andò e tornò dal freddo – zu verkaufen Cari lettori, care lettrici, cari compagni di sovversione e care compagne di sovversione, tace finalmente il carrello della nostra Olivetti Lettera 32: il nostro lavoro sull’infiltrato angloamericano al Bundeskanzleramt, Angela Dorothea Kasner, in arte “Merkel”, è terminato. Certo, qualcuno potrebbe obbiettare,  ma il lavoro non doveva essere terminato tempo fa? Eh, che... Continua »
gennaio 16, 2016

Un popolo, un’auto, una rappresaglia

Un popolo, un’auto, una rappresaglia Anno movimentato per il gruppo Volkswagen: prima un bilancio dagli utili record ed il traguardo da primo produttore mondiale in vista, poi la notizia delle centraline manipolate che nel giro di pochi giorni brucia metà della capitalizzazione in borsa. Ad innescare lo scandalo è la statunitense Environmental Protection Agency che... Continua »
ottobre 4, 2015

Emergenza immigrazione ed ISIS: l’extrema ratio per salvare la UE

Emergenza immigrazione ed ISIS: l’extrema ratio per salvare la UE È fallito il tentativo della BCE di infondere nuova vita all’eurozona attraverso l’allentamento quantitativo, come dimostrano i tassi di crescita economica e la deflazione incipiente: Italia e, soprattutto Francia, annaspano e rischiano di trascinare a fondo l’intera moneta unica. L’esplosiva situazione economica dell’eurozona è però offuscata dal fenomeno dell’immigrazione di... Continua »
settembre 9, 2015