I miei libri

I miei libri  Classe 1984, laureato in economia all’Università di Torino, appassionato di motociclismo, ho aperto questo blog per seguire l’evolversi del panorama nazionale ed internazionale. Una guerra è in corso, un conflitto del XXI secolo, e si combatte a colpi di derivati finanziari, kalashnikov e media: uno scontro senza limiti né confini.... Continua »
gennaio 20, 2015

Gli USA stanno perdendo la guerra per procura in Siria: ed ora?

Gli USA stanno perdendo la guerra per procura in Siria: ed ora?  Sale la tensione in Siria, dove il 18 giugno un Su-22 dell’aviazione siriana è stato abbattuto da un jet americano: si tratta dell’ennesimo attacco in poche settimane diretto contro le forze governative, sostenute da Iran e Russia. Fallita la rivoluzione colorata nel biennio 2011-2012 e la successiva creazione di un... Continua »
giugno 21, 2017 / 77

Giugno 2017: nell’occhio del ciclone

Giugno 2017: nell’occhio del ciclone  Il 2017, subentrato giugno, ha compiuto il giro di boa: è quindi il momento di tirare le prime somme di un anno che, dopo la Brexit e l’insediamento alla Casa Bianca di Donald Trump, prometteva grandi cambiamenti, soprattutto in Europa. La vittoria di Emmanuel Macron, l’ammorbidimento della direttiva sul “bail... Continua »
giugno 15, 2017 / 80

Il tramonto del Qatar e l’alba di una nuova Libia

Il tramonto del Qatar e l’alba di una nuova Libia  Si stringe il cerchio attorno al Qatar ed è solo questione di tempo perché lo strangolamento economico e finanziario sortisca i suoi effetti. Il regolamento di conti tra sauditi “reazionari” e qatariori “rivoluzionari” supera i confini della Penisola Arabica ed ha un impatto su tutto il Medio Oriente dove, a... Continua »
giugno 8, 2017 / 68

L’esperienza di Trump ci libera dal falso idolo della democrazia

L’esperienza di Trump ci libera dal falso idolo della democrazia  Il bombardamento della Siria ha regalato all’amministrazione Trump un mese di tregua, ma non è stato seguito dall’auspicata rottura dei rapporti tra Casa Bianca e Cremlino. La visita a Washington del ministro degli Esteri russo ha innescato un furioso attacco contro Donald Trump, col chiaro intento di paralizzarne l’azione: l’oligarchia euro-atlantica... Continua »
maggio 19, 2017

Euro-crack: l’Italia è ora in prima linea

Euro-crack: l’Italia è ora in prima linea  Sfumato lo scenario di una conflagrazione “politica” dell’Unione Europea sull’onda di una vittoria elettorale di Marine Le Pen, tornano alla ribalta le forze centrifughe di natura economica: l’Italia si trova adesso in prima linea. Gli allarmanti dati su debito pubblico, disoccupazione, crescita e sofferenze bancarie, suggeriscono che la situazione, complice la... Continua »
maggio 12, 2017

La Francia ha scelto il suo Matteo Renzi (e già sappiamo che fine farà)

La Francia ha scelto il suo Matteo Renzi (e già sappiamo che fine farà)  Il secondo turno delle presidenziali francesi non ha regalato l’attesa rivoluzione politica: con il 66% delle preferenze, l’ex-banchiere Rothschild, Emmanuel Macron, ha conquistato l’Eliseo. Alla base della sconfitta di Marine Le Pen c’è un’affluenza che, sebbene in calo, è rimasta comunque sopra il 75% e, soprattutto, la tenuta del “fronte... Continua »
maggio 8, 2017

Presidenziali francesi: anche le sorti dell’Italia si decideranno domenica

Presidenziali francesi: anche le sorti dell’Italia si decideranno domenica  La campagna elettorale toccherà l’apice in Francia mercoledì sera, quando Emmanuel Macron e Marine Le Pen si sfideranno in televisione, per poi chiudersi velocemente col ballottaggio di domenica: è però ormai chiaro che il candidato “centrista” non ha sfondato a sinistra, come è evidente che il “fronte repubblicano” non sta... Continua »
maggio 2, 2017

Incombono le elezioni ed il governo “scopre” la regia dietro gli sbarchi

Incombono le elezioni ed il governo “scopre” la regia dietro gli sbarchi  Le elezioni amministrative di giugno incombono e, soprattutto, entro la primavera del 2018 si voterà per il rinnovo del Parlamento: come nel caso tedesco, urge chiudere momentaneamente “i rubinetti” dell’immigrazione per non ingrossare le fila delle destre sovraniste. L’attenzione del governo e della magistratura si è quindi improvvisamente focalizzata sui... Continua »
aprile 28, 2017

Il paradosso di Condorcet apre le porte dell’Eliseo a Marine Le Pen

Il paradosso di Condorcet apre le porte dell’Eliseo a Marine Le Pen  Il giorno successivo al primo turno delle presidenziali francesi, mercati finanziari, grandi media ed istituzioni europee hanno brindato: il “rottamatore” Emmanuel Macron, uscito vincente dal primo turno, avrebbe già ipotecato l’Eliseo, blindando così euro ed Unione Europea. Si tratta di un bluff, perché l’accesso al secondo turno di Macron ha... Continua »
aprile 25, 2017

Un crescendo di tensione fino al ballottaggio, ed oltre…

Un crescendo di tensione fino al ballottaggio, ed oltre…  Giovedì sera, a distanza di nemmeno di 72 ore all’apertura delle urne, la Francia è stata vittima di un attentato terroristico dalla forte carica simbolica: un agente di polizia è stato ucciso sugli Champs-Elyées da un presunto affiliato all’ISIS. L’Esagono sceglierà così il prossimo presidente della Repubblica non solo in... Continua »
aprile 21, 2017

Le (enormi) ricadute geopolitiche dell’imminente voto francese

Le (enormi) ricadute geopolitiche dell’imminente voto francese  Domenica 23 aprile si svolgerà il primo turno delle presidenziali francesi: è l’appuntamento chiave del 2017, capace di innescare e/o accelerare dinamiche che travalicano i confini dell’Esagono per abbracciare l’intero scacchiere mondiale. Il malessere sociale e le drammatiche condizioni in cui versa l’economia della Francia, pienamente ascrivibile tra i Paesi... Continua »
aprile 19, 2017

Gas sarin sulla campagna elettorale francese

Gas sarin sulla campagna elettorale francese  La Siria è stata teatro dell’ennesimo atto di guerra psicologica: il 4 aprile l’aviazione di Damasco è stata accusata di aver perpetrato un attacco chimico nella provincia di Idlib, sebbene tutto lasci supporre, proprio come nel caso della strage di Ghouta dell’agosto 2013, la presenza di un’oculata regia “occidentale” dietro l’episodio.... Continua »
aprile 6, 2017

Esplosione alla metro di San Pietroburgo: presidenziali russe nel mirino

Esplosione alla metro di San Pietroburgo: presidenziali russe nel mirino  Lunedì 3 aprile, un kamikaze si è fatto esplodere nella centralissima stazione metro di Piazza Sennaya, San Pietroburgo, uccidendo 14 persone. La matrice ufficiale dell’attentato è islamica, ma è facile scorgervi la mano dei servizi atlantici e collegare l’attentato alle recenti proteste di piazza a Mosca: oggi, come nel 2011,... Continua »
aprile 4, 2017