Crea sito

Primo anniversario del blog

Cari lettori,

cade in queste settimane il primo anniversario del blog: ebbene sì, è già trascorso un anno da quando, nel lontano gennaio 2015, iniziammo la redazione dei nostri ciclostilati sull’onda dell’attentato a Charlie Hebdo.

La situazione internazionale già allora era in rapido deterioramento o, per usare una terminologia scevra da giudizi qualitativi, ma basata sulla mera constatazione delle realtà, sempre più dinamica: la storia, che gli aedi del “nuovo ordine mondiale” sostenevano morta nei primi anni ’90 con il collasso dell’URSS e la firma del Trattato di Maastricht, bussava nuovamente alla porta.  Le nostre previsioni erano corrette e, in dodici mesi,  abbiamo seguito e spesso anticipato (accattivandoci l’interesse di un pubblico sempre più vasto) il crescere delle forze centrifughe in seno all’Unione Europea, l’esplodere del terrorismo di Stato in Francia, la destabilizzazione angloamericana del Medio Oriente, il montante attrito tra Germania ed USA, l’apertura dei flussi migratori incontrollati, con chiari intenti eversivi, verso l’Europa, l’intervento militare russo in Siria ed il crescendo di tensione tra Mosca ed i variegati alleati mediorientali (Israele, Arabia Saudita, Turchia, etc.) della NATO.

Ne sono risultati una sessantina di articoli che offrono un lucido spaccato del 2015, probabilmente l’ultimo, od il penultimo anno, dell’ordine internazionale uscito dal collasso dell’URSS: li abbiamo raccolti e li riproponiamo in formato di ebook, così da renderne più facile e compatta la consultazione.

Ancora un grazie a tutti i nostri lettori, ed in particolare agli amici del quartiere generale della NATO di Bruxelles, che bazzicano spesso sul nostro blog.

Continuate a seguirci!

 

copertina

20 Risposte a “Primo anniversario del blog”

  1. Complimenti vi seguo sempre con passione e spero che pubblichiate più di frequente. Forse un restyling del sito non sarebbe male, basterebbe cambiare il font che trovo poco leggibile 🙂

    1. Grazie Ivan!
      Il blog è troppo giovane per pensare ad una rimpaginazione: valuto però la modifica del carattere.
      L’approfondimento è per definizione settimanale…

  2. Complimenti e Auguri per l’anniversario.
    Ho passato la notte scorsa a leggere i suoi articoli, direi “lucidi articoli”, sono contento di essere arrivato al suo blog, sinceramente qualche suo articolo l’avevo già letto quà e là, ma non ero mai venuto sul suo blog, adesso è nella lista dei preferiti.

    Saluti

  3. Che poi il giovane Tacito italiano usi l’Internet e le altre tecnologie digitali è proprio il segno della storia che noi materialisti storici non sapevamo capire.

  4. Diciamo che quasi per caso sono un tuo lettore assiduo sin dal marzo dello scorso anno e devo dire che trovo il tuo blog tra i più interessanti e stimolanti di sempre….continua così mi sembra banale…perciò dacci dentro sempre di più è il mio auspicio. Complimentoni….

    1. Grazie, Matteo! Ci richiede fatica, ma è un momento in cui bisogna far frullare tutti i neuroni.

  5. Caro Federico, ormai sei diventato un mio punto di riferimento. Continua così, perché sei diventato indispensabile per l’aggiornamento della mia visione politica.

  6. dezza io sono stato uno dei primi … sempre dopo willy. . 🙂 ora è affollato … non commento molto ma leggo tutti i tuoi articoli … complimenti continua cosi

  7. Chi cerca trova! Ti ho trovato x caso a settembre e da allora aspetto in trepidante attesa l’articolo settimanale. Grazie mi hai spiegato il mondo nascosto.

  8. Il sito va benissimo così, darebbe troppo all’occhio se fosse perfetto come tanti banali siti giornalistici e perderebbe quell’aura di mistero che regala nel momento in cui Federico ci svela le sue perle, le sue ottime osservazioni. Mi complimento con lui, sono sua fedele lettrice da poco.

    Francesca

  9. Scusa, sono Guido l’analfabeta informatico.
    L’ho comprato. E adesso come faccio a fare il download?
    Booh..Dettagli dell’ordine
    Ordine #D01-5221260-3965123
    Effettuato sabato 20 febbraio 2016
    Federico Dezzani – Blog. Anno 2015
    Edizione Kindle
    Venduto da Amazon Media EU S.à r.l.
    Scrivi una recensione su questo articolo

  10. Ottimi, puntuali, dettagliati e utilissimi gli articoli del blog, vera miniera di controinformazione coi fiocchi!
    Ogni giorno spero di trovare nella posta elettronica la segnalazione di un nuovo articolo.
    Ho acquistato su Amazon l’e book “Stati Uniti d’Europa”, che non riesco però a scaricare, essendo la prima volta che tento di usare la piattaforma Kindle.

    1. Strano che non riesca a scaricarlo… Mi faccia sapere.
      Sono contento che gli articoli siano di suo gradimento!

      1. Ok! problema risolto: dovevo accedere a Kindle Cloud Reader.

        Piccola “impasse” di un giorno bypassata! Gli amici e colleghi più “tecnologici” non conoscono ancora Kindle e non potevano darmi consigli operativi per scaricarlo, ma sbagliavo a porre il problema, perché in ambiente Mac va letto sulla Cloud, anche se non mi spiacerebbe avere la possibilità di leggerlo off-line.

        Mi tuffo nella lettura!

I commenti sono chiusi.